Contattaci su Telegram

CosmoCare s.c.s. – Via Roma, 120 – 56025 Pontedera (PI) | Sede Legale Tel. 0587.24.00.23 |

Servizio assistenziale per malati Alzheimer

La "demenza" è una sindrome che può essere causata da diverse malattie progressive che colpiscono la memoria, il pensiero, le emozioni e il comportamento, con una grave perdita della capacità di svolgere le attività della vita quotidiana.
La malattia di Alzheimer è la più frequente forma di demenza in Toscana dove rappresenta circa il 55 % dei casi

Nell’assistenza ad una persona affetta da Alzheimer è molto importante ricordarsi di alcune cose fondamentali che i nostri operatori ben conoscono:

  • Non forzare mai la persona, a volte basta aspettare cinque minuti, riproporre l’attività e la persona acconsente volentieri;
  • cercare sempre di coinvolgerlo nelle attività con consegne chiare e semplici, attraverso esempi come: “Riordiniamo il tavolo?”, “Aiutami a mettere le posate in questo cassetto (aprendo il cassetto e mettendo per primi gli oggetti);
  • anche se sembra capire e ascoltare tutto ciò che si dice, la persona affetta da demenza trattiene in memoria molto poco del contenuto di un discorso fatto perciò è utile formulare frasi corte con pochi passaggi

La malattia si manifesta in modi diversi; spesso succede che, il malato, nello stesso giorno, alterni momenti di “ lucidità” a momenti di confusione, perciò, nel limite del possibile è opportuno mantenere un ordine e una cadenza del ritmo quotidiano, lasciando fare al malato le cose che è ancora in grado di svolgere; infatti mantenere una certa autonomia offre un buon stimolo e un buon segnale che aiuta molto la ormai fragile sicurezza in sé stesso.

Per i nostri assistiti affetti da Alzheimer svolgiamo i seguenti servizi in modo specifico:

  • Igiene personale e abbigliamento - La persona malata può dimenticare di lavarsi, non rendersi conto di questa necessità o addirittura avere dimenticato le azioni da compiere. In questa situazione è importante rispettare la dignità della persona, senza forzarla. Ad esempio qualora la doccia crei disagio poichè talvolta il contatto con l’acqua provoca paura si può aiutare l’assistito lavandolo a pezzi eventualmente anche fuori dal bagno in modo da metterlo a suo agio. Per quel che concerne l’abbigliamento è importante ricordarsi le abitudini precedenti la malattia, in quanto, un rifiuto può essere generato proprio dalla scelta dei capi di abbigliamento
  • Gestione dell'incontinenza - La persona malata può perdere la capacità di riconoscere gli stimoli fisiologici, dimenticare dove siano i servizi igienici o come ci si debba comportare in questa situazione. I nostri operatori cercano di anticipare le necessità garantendo l’igiene dell’assistito.
  • Cucina e Alimentazione - È molto importante mettere in sicurezza l’ambiente cucina eliminando i possibili fattori di rischio (fornelli, forno, coltelli, forbici, ecc…). Servire una porzione di cibo alla volta può favorire l'autonomia del malato durante i pasti, il quale altrimenti potrebbe sentirsi confuso o manifestare ansia e agitazione. I nostri operatori rispettano tempi e modi di mangiare dell’assistito.
  • Sonno e veglia - Il malato può agitarsi durante la notte. È frequente che il ritmo sonno-veglia si modifichi con l’evolvere della malattia. E’ consigliabile favorire le attività durante il giorno ed aiutarlo a rilassarsi prima di andare a letto, assicurarsi se possibile che, prima di coricarsi non via sia la necessità di andare al bagno.

Servizio assistenziale malati alzheimer